statistiche accessi
STUDIO.GRAFICO.POCOMALO.SERVIZI
005
STAMPA
perchè per valorizzare un prodotto bisogna saperlo stampare
Nel corso degli anni siamo riusciti ad affinare le nostre scelte, abbiamo saggiato, provato, esaminato, testato, sbagliato, riprovato, cambiato, promesso che mai saremo tornati, cascati di nuovo, e finalmente deciso.
Oggi siamo in grado di affidarci ad occhi chiusi a quelli che riputiamo i migliori. Pochi e stretti partner, ognuno dei quali è il più indicato nella sua sfera di competenza:
  • Stampa Offset
  • Stampa Digitale
  • Serigrafia
  • Cartotecnica
  • Allestitori
Quello della stampa è un mondo che non ha più segreti per noi. Perchè non c'è cosa peggiore che veder vanificato un lavoro editoriale con una stampa da copisteria su carta oleata giallognola con rilegatura a spirale plastica . . .
Ad accelerare ed assicurare i progressi dello spirito umano valse un'invenzione suprema di questo tempo, la stampa.

Cesare Cantù
Esistono i modelli di rappresentazione di colore, tra i principali: il modello RGB, adattivo, composto dai colori Rosso Verde Blu; il modello CMYK, sottrattivo, composto dai colori Ciano Magenta Giallo Nero. La differenza c'è e si vede, in tipografia. Poi c'è il Pantone (che non è un pennarello costoso).

Esistono sistemi per misurare la qualità delle immagini adatte alla stampa, e questi sistemi non corrispondono alle definizioni (scientifiche) "grande" o "piccola", si basano su un'unità di misura chiamata DPI, che definisce la quantità di punti stampati su una linea lunga un pollice (anglosassone, non umano).

Esistono delle regole da rispettare per inviare un file in stampa, tra queste regole sicuramente la più importante è l'inserimento ed il rispetto (reverenziale) delle abbondanze e dei segni di taglio: avete presente quel fastidioso bordino bianco che c'è sui lati dei vostri bigliettini da visita con il fondo a pieno colore?
UNA CHICCA SULL'USO DEL NERO IN STAMPA
POCOMALO_dalla Webzine Tiragraffi "100K, Stampare il Nero" di Valentina Cinelli